CAMPIONATO INVERNALE J24-SB20: DAY 8!

Nel mare di Taranto vincono Five for fighting J e Mercì Bocù

Con le regate disputatesi la scorsa domenica si è concluso il campionato invernale di Taranto per le classi  J24 e SB20. Questa ultima tappa anticipa di pochissimo la primavera ma il tempo è già nettamente primaverile, le operazioni di allaggio iniziano alle 08.30 ma l'assenza di  vento trattiene a terra gli equipaggi scalpitanti pronti ad uscire già dalle 11, i trepidanti velisti attendono fino alle 13.00 quando una brezza di 5 nodi arriva in tempo per il primo start , che si rivela essere anche l'unica partenza di gornata. La regata si conclude alle 14.30 con arrivo delle flotte J24 e SB20, purtroppo Eolo decide di iniziare il suo letargo primaverile ed il vento sparisce completamente dal campo di regata. Tutti a terra in anticipo rispetto alle solite giornate ma pronti a godersi il meritato relax a riva di banchina nelle strutture del  Moletto e Molo Sant'Eligio pronti ad accogliere i regatanti e lo staff con un pasta party rigenerante, prima di impacchettare le barche e rientrare nei porti di appartenenza a Bari, Monopoli, Brindisi, Lecce e Molfetta.

La classificha finale per i J24 vedono il primato di ITA 304 FIVE FOR FIGHTING J di Tommaso De Bellis e Masi Elia della LNI MONOPOLI, al timone Andrea Airò (CV ONDABUENA) che concludono il campionato con ben 12 primi posti su 17 prove disputate. Al secondo  posto l'ottimo rivale di incroci ITA 427 JEBEDEE di Nino Soriano e Luca Gaglione del CN IL MAESTRALE (SANTO SPIRITO BARI) e terzo posto per ITA 406 DOCTOR J armato e timonato da Sandro Negro (CN L'APPRODO Porto Cesario).

Nella classe SB20 vince ITA 3637 MERCI BOCU’ del tarantino doc Massimo Fullone (CV ONDABUENA) subito dietro ARIA ITA 3651 della Asd VIACOLVENTO e timonata da Gianni Cavallo della LNI BRINDISI, terzo posto per ITA 3073 SBERLA e del nuovo equipaggio con Guido Milella (CV BARI)  al timone.

Un anno ricco di novità e di grandi risultati soprattutto grazie agli amici di sempre tra cui Vito Mascoli  che con il suo service nautico super attrezzato OBIETTIVO MARE è sempre pronto ad affrontare le richieste di attrezzatura, anche dei circoli organizzatori più esigenti, un prezioso supporto tecnico che ci ha seguito per tutta la durata del campionato. Un grande plauso al Comitato di Regata e tutti gli Udr impegnati in queste 8 giornate ,che portano a conclusione ben 17 prove. La irrinunciabile collaborazione con la Sezione Velica della Marina Militare sempre presente con barca giuria e i J24 partecipanti alle regate. I già citati Molo Sant'Eligio e  Il Moletto con la loro struttura ben organizzata ad ospitare le barche provenienti da fuori città e la piacevole location per i momenti conviviali del post regata, insomma un lavoro di team perfetto ed affiatato che ancora una volta consolida il Circolo Velico Ondabuena Academy come punto di riferimento della vela nel panorama nazionale, attività svolta con passione e dedizione da tutto lo staff capeggiato dal Presidente Salvatore Serra, alimentato da quel motore propulsivo che è Fabio Pignatelli e dall’incessante impegno e dedizione di Micaela Rastelli. Se tutto questo è possibile è soprattutto grazie a tutti gli uomini e donne di mare arrivati da tutta Italia per vivere insieme queste emozioni che solo la vela e la rada di Mar Grande di Taranto può regalare.

L’impegno di Ondabuena Academy certo non termina qui anzi, in calendario ci sono molte attività che porteranno ancor di più il nome di Taranto alla ribalta nazionale a partire dal prossimo evento:

IL CAMPIONATO MINIALTURA DELL'ADRIATICO, 7-9 APRILE 2017.

Media Relations

Antonio Maggio

 

classifiche provvisorie dopo 17 prove:

classe J24

classe sb20

2017-03-19-PHOTO-00000177 2017-03-19-PHOTO-00000176 2017-03-19-PHOTO-00000175 2017-03-19-PHOTO-00000178 2017-03-19-PHOTO-00000179 2017-03-19-PHOTO-00000180 2017-03-19-PHOTO-00000181 2016-11-05-PHOTO-000000042017-03-19-PHOTO-00000182

Share this